Da giocatore, ruolo “bomber” aveva messo nella propria bacheca un record assoluto: la vittoria di quattro campionati consecutivi di serie D, con le maglie di Corsico, Legnano, Varese e Gallaratese; grazie al suo contributo a suon di gol e di prestanza fisica nei metri decisivi. Eravamo tra la fine degli anni 80 e gli inizi degli anni 90, e Angelo Seveso, che era stato affettuosamente soprannominato Ercolino, per la sua prestanza, dettava legge nelle aree di rigore.  Poi si è seduto in panchina e da allenatore, aveva tenuto duro fino all’ultimo, seguendo i suoi ragazzi, la sua squadra, il Real Milano, fino alla trasferta del 1° maggio sul campo della Voluntas Osio, nonostante le condizioni di salute fossero diventate sempre più compromesse. Qualche giorno dopo la partita di Osio Sotto, subì un aggravamento dal quale non riuscì più a riprendersi.

E’ scomparso quest’oggi venerdì, ANGELO SEVESO, uno dei più grandi attaccanti del calcio dilettantistico lombardo degli ultimi vent’anni. E, prima di tutto, un galantuomo. Un male incurabile se l’è portato via a soli 48 anni.  Aveva giocato anche nella bergamasca, nella Intim Helen Telgate (cinque anni consecutivi, di cui due in C/2) firmando un congruo bottino di reti anche con la maglia  della gloriosa compagine orobica.

I funerali di Angelo Seveso si terranno lunedì 30 maggio alle ore 10.30 a Brugherio alla Chiesa di San Bartolomeo in Piazza Roma.

Cordoglianze alla famiglia e alla società del Real Milano.

(g. gh.)

Filed under: IL PERSONAGGIO, PRIMA PAGINA